Immigrati che raggiunta New York con ingenue speranze soffrono di un disadattamento piú grave della stessa povertà; piccoli bottegai che vivono di illusioni puntualmente sconfitte; casalinghe che sognano vite romanzesche; artisti falliti che inseguono la felicità in un'America quanto mai indifferente. Protagonisti di queste ventisei short stories di Bernard Malamud sono sempre inventori di sogni quotidiani.
I racconti della maturità artistica di Bernard Malamud qui presentati sono stati riordinati cronologicamente da Robert Giroux, il fedele editor di Malamud, che ne seguí il lavoro passo passo, presso la casa editrice Harcourt Brace prima e Farrar Straus and Company poi.